Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_praga

Avviso di sponsorizzazione – Ristrutturazione della Cappella Barocca della Congregazione degli Italiani sita in Praga

Data:

22/03/2016


Avviso di sponsorizzazione – Ristrutturazione della Cappella Barocca della Congregazione degli Italiani sita in Praga

12.05.2016

02.05.2016

 

22.03.2016

repita

Avviso di sponsorizzazione – Ristrutturazione della Cappella Barocca della Congregazione degli Italiani sita in Praga

 

1) L’ Ambasciata d’Italia in Praga (soggetto promotore), intende sottoporre a soggetti pubblici o privati, mediante procedura di sponsorizzazione, la realizzazione dei lavori di ristrutturazione della Cappella dell’Assunzione della Vergine Maria (Cappella degli Italiani).
In considerazione dell’entità dei lavori richiesti la realizzazione della suddetta iniziativa potrà avvenire attraverso il ricorso al contributo economico, sia esso di tipo finanziario ovvero consistente nella prestazione di un’attività, di una pluralità di soggetti, pubblici o privati (sponsor). A tale scopo questa Ambasciata, dietro corrispettivo in denaro ovvero dietro la realizzazione, in toto o in parte, dei lavori di ristrutturazione, offre la possibilità a soggetti pubblici o privati interessati di promuovere la propria immagine attraverso la pubblicazione dei relativi loghi e segni distintivi, e del pari di messaggi promozionali, in occasione delle iniziative di promozione economico-commerciale e culturale realizzate dall’Ambasciata medesima.

2) Il rapporto tra il soggetto promotore ed il/i soggetto/i individuato/i quale/i sponsor verrà sulla base di apposito contratto disciplinato dall’ordinamento italiano ovvero, in caso di incompatibilità, da quello locale. Nel contratto verranno disciplinati i diritti e gli obblighi delle parti, con apposite clausole relative ai seguenti elementi: modalità di diffusione del logo e di altri segni distintivi dello sponsor, tutela dell’Ambasciata in caso di inadempienza da parte dello sponsor, risoluzione espressa del contratto in caso di danni recati all’immagine dell’Ambasciata o dello Stato Italiano, durata del contratto, responsabilità del soggetto promotore, responsabilità dello sponsor, cause di risoluzione e foro competente. Ulteriori clausole specifiche di tipo tecnico disciplineranno gli obblighi dello sponsor nel caso in cui la partecipazione all’iniziativa si realizzi mediante la realizzazione, parziale o totale, di lavori, con riferimento ad ogni elemento attinente l’organizzazione e la sicurezza del cantiere, l’adozione delle misure di prevenzione dei rischi, l’idoneità dei materiali e delle tecnologie utilizzate, la qualificazione del personale impiegato, la sorveglianza delle attività, la direzione dei lavori, la richiesta dei permessi necessari ai sensi della legislazione locale ed il rispetto di ogni ulteriore prescrizione normativa locale di settore.

3) L’ importo stimato per la realizzazione di detti lavori ammonta a euro 943.563,00 (iva esclusa) compresi i costi per la sicurezza del cantiere e per le misure da adottare per la prevenzione dei rischi. I sogetti interessati potranno effettuare un sopralluogo nella Cappella previa comunicazione mail al seguente indirizzo di posta elettronica: maurizio.nardi@esteri.it (Tel. 00420 233 080 209) oppure kamila.halova@esteri.it per la lingua ceca (tel 00420 233 080 242).

4) I lavori verranno realizzati sulla base dell’autorizzazione protocollo UMCPI 159166/2015 rilasciata dal Comune di Praga 1
in data 16.10.2015. Trattandosi di un immobile storico la locale Sovraintendenza alle Belle Arti provvederà al monitoraggio dei lavori ed alle connesse attività di sorveglianza. Lo sponsor che partecipi all’iniziativa attraverso la realizzazione di una parte o della totalità dei lavori dovrà essere in possesso di tutte le autorizzazioni previste dalle autoritá locali.

5) Il soggetto promotore è sollevato da qualsiasi responsabilità civile, penale e amministrativa conseguente alla realizzazione delle attività e degli interventi che saranno oggetto del contratto di sponsorizzazione.

6) L’offerta di sponsorizzazione da parte dei soggetti interessati dovrà essere presentata in forma scritta e dovrà pervenire, in busta chiusa recante l’indicazione “Domanda per la sponsorizzazione dei lavori di ristrutturazione e restauro della Cappella degli
Italiani”, al seguente indirizzo “Ambasciata d’Italia – Ufficio Amministrativo Contabile – Nerudova 20, 118 00 Praga 1” entro le ore 12 del 29 aprile 2016.

La domanda dovrà contenere:

a)le generalità del richiedente e/o la ragione sociale dell’impresa;

b) l’accettazione delle condizioni previste nel presente avviso e delle clausole che, sulla base
delle stesse, verranno inserite nel contratto di sponsorizzazione;

c) l’offerta economica, consistente nel contributo finanziario con il quale si intende partecipare all’iniziativa o con la valorizzazione monetaria dei lavori che si è disposti ad eseguire.

La domanda deve essere accompagnata dalle seguenti autocertificazioni attestanti :

  • l’inesistenza di condizioni pregiudizievoli o limitative della capacità contrattuale dello sponsor ai sensi dell’art. 38 del D. Lgs. 163/2006;
  • l’inesistenza di procedure concorsuali o fallimentari (in caso di imprese o società);
  • l’inesistenza di impedimenti derivanti dalla sottoposizione a misure cautelari;
  • l’indicazione dei soggetti muniti di rappresentanza in caso di imprese, associazioni o fondazioni.

7) Sono escluse le offerte condizionate o espresse in modo indeterminato, prive di sottoscrizione oppure presentate oltre il termine suindicato.

8) L’Ambasciata d'Italia in Praga, nel rispetto dei principi di economicitá, efficacia, imparzialitá, paritá di trattamento, trasparenza, si riserva di non accettare l'offerta di sponsorizzazione qualora ricorra una delle sottoindicate cause:

a) l'Ambasciata ritenga che possa derivarne un conflitto di interesse con l' attivitá svolta;

b) l'Ambasciata ravvisi nel messaggio pubblicitario un possibile pregiudizio o danno alla sua immagine o alle proprie iniziative;

c) l'Ambasciata reputi l'offerta inaccettabile per motivi di inopportunitá o per contrarietá alla legge italiana in materia di contratti pubblici.

9) L’Ambasciata d’Italia si riserva altresì di esercitare il predetto diritto in presenza di altre cause o circostanze tali da motivare il rifiuto.

10) Le offerte presentate verranno valutate da una Commissione di tre membri appositamente nominata dall’Ambasciatore e presieduta dallo stesso. Nella valutazione delle offerte consistenti nella realizzazione, in parte o in toto, dei lavori di ristrutturazione e restauro verranno seguiti i seguenti criteri di affidamento:

  • l’assegnazione viene stabilita in base alla maggiore offerta e sulla base delle competenze professionali desumibili da precedenti lavori eseguiti su immobili di tipo storico;
  • a parità di offerta economica e di requisiti professionali si provvederà mediante sorteggio.

11) L’affidamento, sulla base delle risultanze dei lavori della Commissione di cui al punto 10), verrà formalizzato mediante determinazione dell’Ambasciatore d’Italia a Praga.

12) Il Capo Missione proporrà al/i soggetto/i interessati la stipula di apposito contratto/i di sponsorizzazione che acquisterà efficacia con la firma per accettazione del/i soggetto/i interessato/i.

13) Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003, si informa che:

a) i dati personali forniti e raccolti in occasione della presente procedura saranno utilizzati esclusivamente in funzione e per i fini della procedura di cui trattasi e saranno altresì conservati sino alla conclusione del procedimento presso il responsabile del procedimento;

b) il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità e correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza;

c) in relazione ai suddetti dati l’interessato potrà esercitare i diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003;

d) il soggetto attivo della raccolta dei dati è l’Ambasciata.

 

Praga, 22 marzo 2016

L’Ambasciatore d’Italia

    (Aldo AMATI)

 

 


Autore:

ultimo aggiornamento il 12.05.2016

272